Lotta Continua 24 marzo 1970 Scegliete: o dentro Bocca o dentro Occorsio

È giunto il momento, crediamo, di denunciare Giorgio Bocca per «diffusione di notizie false e tendenziose» e per «diffamazione»; oppure, a scelta, di denunciare il procuratore Vittorio Occorsio per falso in atto pubblico, irregolarità, soppressione di prove, creazione di prove false, complicità in definitiva con gli autori della strage di Milano. L’articolo di Giorgio Bocca («Occorsio vuole perizie. Valpreda non vuole morire») non lascia dubbi. O il reato l’ha fatto Bocca o di reati (e molti) è colpevole Occorsio. Bocca ha una presa molto brillante e raffinata. Le cose non le dice ma le fa capire; soltanto che le fa capire solo a chi vuole lui e sempre con estrema gentilezza e signorilità. Noi diciamo che Pinelli è stato ucciso, lui scrive che «si ha motivo di credere che il ferroviere anarchico non s’è suicidato». E così via. Dice che «anche gli esperti possono cadere in inesattezze» e che il dottor Provenza capo della squadra politica di Roma, «uno dei nostri funzionari più intelligenti e preparati», si è confuso quando ha detto che era inevitabile che Valpreda col morbo di Burger, e con un alluce in meno, prendesse un taxi per mettere le bombe; Bocca, che è un raffinato, dice che Provenza si è confuso dal momento che Valpreda gli alluci ce li ha tutti e due; noi diciamo invece che Provenza è un bugiardo e che ha mentito per costruire indizi falsi e per indirizzare l’indagine su una pista errata. E anche l’avvocato Calvi, che ha tenuta nascosta la cosa per parecchio tempo, non è che lo si possa definire un difensore molto sollecito. Ma Bocca dice anche altre cose, dice che gli avvocati di Valpreda avrebbero qualcosa da eccepire sulle «piccole insignificanti irregolarità formali» e «sul modo di interrogare e verbalizzare». In effetti i difensori di Valpreda dovrebbero avere parecchio da eccepire, dato che le irregolarità sono molte e grossolane; Bocca però questo lo sussurra solo sommessamente, tra le righe, e recrimina anche sul fatto che la difesa sia alla mercé di «un apparato indagatorio che la mette periodicamente di fronte a nuovi fatti compiuti». E questi fatti nuovi dice anche quali sono, e si permette di dubitare della loro veridicità. Si domanda come mai «il vetrino sia rispuntato solo ora a tre mesi» e sembra che stia lì lì per rispondere: – forse perché qualcuno ce lo ha messo in un secondo tempo nella borsa -, ma poi ci ripensa e sta zitto. E sui testimoni romani il discorso è abbastanza simile; non è che siano stati ricattati, per carità; tuttavia provengono «da un ambiente ultra ricattabile di piccolo spettacolo e di piccola prostituzione». Qui l’alternativa è molto chiara; o hanno mentito i parenti di Valpreda per affetto o i testimoni romani per ricatto. Noi, siamo troppo irriverenti lo sappiamo, riteniamo giusta la seconda ipotesi.

E poi l’ultimo capolavoro stilistico di Giorgio Bocca: «…il procuratore Occorsio non ci giudicherà male, speriamo, se insisteremo su questo particolare dei mandanti su cui nella Roma politica girano tante voci, da prendere con le pinze come si dice. Anche perché scottano». A noi non importa per nulla se Occorsio e Bocca ci giudicheranno male, ma questo dei mandanti è anche un nostro pallino. Solo che noi abbiamo fatto anche delle ipotesi al proposito e sarebbe divertente e interessante approfondirle; e queste ipotesi comportano anche, non diciamo «la complicità» che è una parola pesante e non sta bene attribuirla ad un «alto magistrato», ma almeno una certa compiacenza da parte di Occorsio. E chissà perché la lettura di Bocca ci ha confermato nella nostra convinzione. A questo punto si impone una scelta: se la lettura di Bocca ci fa pensare cose cattive su Occorsio, vuol dire che le cose che scrive sono per lo meno «esagerate e tendenziose»; o se non sono «esagerate e tendenziose» vuol dire che sono vere? E allora di nuovo: – o dentro Bocca o dentro Occorsio

Advertisements

Tag: , , ,

Una Risposta to “Lotta Continua 24 marzo 1970 Scegliete: o dentro Bocca o dentro Occorsio”

  1. Giornale Lotta Continua « 12 dicembre 1969 – Strage di Stato Says:

    […] Lotta Continua 24 marzo 1970 Scegliete: o dentro Bocca o dentro Occorsio […]

    Mi piace

I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: