1972 03 4 Umanità Nova – Incriminati per aver scritto e pubblicato la verità su Lemke

1972 03 4 Umanità Nova - Incriminati per aver scritto e pubblicato la verità su Lemke

 

Ridicolo. Tra i tanti capi d’accusa addebitati al responsabile legale del nostro giornale, compagno Failla, ed al compagno Enrico Di Cola per le presunte «notizie false e tendenziose» – riportate nel documento inviato dal compagno Di Cola stesso alla procura della repubblica di Roma e Milano, nonché all’ambasciata e al consolato italiano in Svezia ed al primo ministro svedese e da noi pubblicato – ce ne è uno che riguarda il vergognoso caso Lemke.

Nel citato documento il compagno Di Cola, in data 10 gennaio 1972, scriveva: «…risulta che il cittadino tedesco Udo Werner Lemke, teste che scagiona Valpreda, venne prima rinchiuso in un carcere, poi trasferito in un manicomio criminale, ed attualmente di lui non si sa più nulla…».

Questa, considerata dalla magistratura italiana una notizia «falsa e tendenziosa atta a turbare l’ordine pubblico» (mentre non turberebbero nessuno i clamorosi falsi e le tendenziose bugie che si fabbricano giornalmente in alto loco) è oggi apparsa su tutti i maggiori quotidiani con sconcertanti (non per noi) particolari. Stando alle ultime informazioni, il Lemke che, come si ricorderà, dichiarò a suo tempo di aver visto e riconosciuto due fascisti a lui già noti fuggire dall’altare della patria dopo l’attentato, finì per una oscura quanto incredibile vicenda, prima in galera e poi nel manicomio criminale di Perugia. Pubblico ministero era Occorsio, lo stesso che ora è messo sotto accusa dalla difesa del processo Valpreda.

Ora il Lemke, proprio in concomitanza con il processo Valpreda nel quale dovrebbe testimoniare, è stato scarcerato con anticipo ed espulso in tutta fretta dall’Italia con la diffida a non rientrare per nessun motivo. Resta da accertare, per valutare lo scandalo in tutta la sua ampiezza, se il provvedimento sia stato deciso o comunque sollecitato dal dr. Occorsio. In questo caso, ai tanti motivi che svalutano l’inchiesta per la strage, se ne aggiungerebbe un altro di estrema gravità.

Sarebbe superfluo dirlo: la difesa sta attivamente cercando Udo Lemke perché intende assicurare la sua testimonianza al processo anche contro le decisioni delle autorità…competenti.

 

Annunci

Tag: , , , , , , ,


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: