1972 04 1 Umanità Nova – Da Hamburg. I poliziotti continuano ad uccidere

1972 04 1 Umanità Nova - Da Hamburg. I poliziotti continuano ad uccidere

 

Il compagno Manfred Grashof è stato gravemente ferito, alla sera dello stesso giorno, nel suo appartamento di Hamburg occupato dai poliziotti con il pretesto che vi era stata istallata una tipografia clandestina; anche il compagno Wolfang Grundmann è stato arrestato.

Ma non sono solo gli oppositori politici di questo Stato ad essere trattati come la selvaggina: altri giovani sono vittime del terrore poliziesco, come l’apprendista di 17 anni ammazzato dai poliziotti, presso Tuebingen, per non aver rispettato il rosso e non essersi fermato ad un posto di blocco: è stato abbattuto a colpi di mitra.

Il giovane non aveva voluto fermarsi perchè guidava senza patente; non aveva niente a che fare con il gruppo «Baader-Meinhof» ma è caduto vittima dell’isteria orchestrata contro questo gruppo dalla banda Genscherruhnau-Springer.

Questa si chiama strage. I poliziotti non possono davvero invocare la «legittima difesa»!

Ohenesorg, Petra Schelm, Georg Von Rauch, Manfred Grashof, Thomas Weissbercker e tanti altri, spesso semplici spettatori o «apolitici» come il giovane apprendista… Chi sarà il prossimo?

Si insegna di nuovo sistematicamente l’assassinio ai poliziotti… Questo è fascismo. Questi sono metodi da SS.

La sola risposta valida alla violenza fascista dello Stato deve essere la nostra controviolenza rivoluzionaria. La libertà non ci sarà regalata, la dobbiamo conquistare con la lotta. Scendiamo in piazza. Organizziamo la solidarietà attiva. Distruggiamo ciò che ci vuole distruggere.

Gli anarchici di Hamburg

 

 

Annunci

Tag: , ,


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: